Business intelligence: cos’è e quanto è utile per le aziende

Sentiamo sempre più spesso parlare di Business Intelligence, ma cos’è e perché è così importante?

Con il termine Business Intelligence (BI), ci si riferisce solitamente ad un insieme di processi aziendali per raccogliere, preparare, analizzare e visualizzare dati. Questo termine è stato coniato 64 anni fa da Hans Peter Luhn, ricercatore e inventore tedesco, mentre lavorava per IBM. 

Gli strumenti e i processi di business intelligence aiutano il mondo aziendale ad organizzare ed analizzare i dati di business, attraverso strumenti e tecniche volti a trasformare i dati grezzi in informazioni significative e operative, in modo da facilitare il processo decisionale secondo un approccio data-driven, ottimizzando le performance aziendali. In altre parole, la Business Intelligence consiste in un insieme di metodologie, processi, architetture e tecnologie che trasformano dati in informazioni utili per il business e il decision making.

I vantaggi della BI

La Business Intelligence apporta diversi vantaggi all’azienda che ne fa uso. Il vantaggio principale è sicuramente quello del miglioramento delle perfomance aziendali, tramite l’ottimizzazione di diverse procedure. Altri vantaggi sono:

– La creazione di reporting rapidi e accurati;
– L’utilizzo di efficienti strumenti di Business Insights, volti ad individuare e monitorare i KPI significativi per il corretto funzionamento aziendale, al fine di migliorare l’efficienza operativa;
– Lo sviluppo di un’analisi in grado di gestire, raccogliere dati ed assicurare una maggiore qualità, in quanto le aziende che monitorano e aggiornano frequentemente i loro dati assicurano alta qualità dei dati. Questo si traduce in possibilità di ottenere informazioni migliori in quanto le analisi si basano su dati affidabili;
– La soddisfazione del cliente;
– L’identificazione delle tendenze del mercato, permettendo ai decision makers di costruire nuove strategie aziendali;
Maggiori ricavi e maggiori margini di profitto, a seguito dell’utilizzo di strumenti di Business Intelligence che contribuiscono all’individuazione degli indicatori chiave che permettono di aumentare le vendite ed incrementare i margini di profitto.

Vincere la concorrenza

Le applicazioni della BI

Sono molteplici le applicazioni della Business Intelligence nelle aziende:

Reporting BI
Il reporting è fondamentale per tutte le aziende in quanto permette di presentare dati e informazioni in modo comprensibile agli utenti finali. I report contengono diagrammi e grafici al fine di mostrare agli utenti tendenze nel tempo e fornire una serie di informazioni in merito al personale, alle spese, alle vendite, al servizio clienti e ad altri processi.

Visualization
Un’altra applicazione fa riferimento alla visualizzazione dei dati. Grafici, diagrammi, mappe ed altri formati interattivi permettono di monitorare la logistica, le vendite, la produttività e tanto altro. Grazie ai colori e agli schemi le tendenze e i valori anomali sono più evidenti e facilmente comprensibili.

BI per la pianificazione
La pianificazione è uno degli step più importanti per competere con il mercato e stare un passo avanti rispetto ai concorrenti. Grazie agli strumenti di BI la pianificazione diventa sempre più semplice ed efficace, in quanto i KPI aiutano i decision makers a rimanere sempre informati e a prendere decisioni in tempi utili.

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *